fpcgil

Signorino: «Mantenimento in house dei servizi pubblici». Soddisfazione di Fp Cgil

Pubblicato il alle

2' min di lettura

fpcgil«Finalmente sentiamo musica per le nostre orecchie». Commenta così la Segretaria Generale della Fp Cgil alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa dal Vice Sindaco Guido Signorino.

La giunta guidata dal Sindaco Accorinti — avrebbe detto Signorino — «è favorevole a mantenere in house ogni forma di gestione, poiché siamo convinti che non sia vero l’assunto: pubblico = inefficienza». Dichiarazioni pienamente condivise dalla Fp Cgil. «Troppo spesso le pubbliche amministrazioni — interviene il sindacato — hanno esternalizzato servizi senza procedere a una valutazione costi/benefici. L’esternalizzazione dei servizi ha spesso comportato spreco di denaro pubblico e ha peggiorato la qualità del servizio ai cittadini».

«La Fp Cgil — prosegue la nota — in questi anni ha condotto una durissima battaglia per il mantenimento in house di MessinAmbiente e dei servizi erogati dal Comune di Messina. Troppo spesso le inefficienze e i malfunzionamenti della macchina amministrativa sono stati scaricati ingiustamente sui lavoratori. Riteniamo che i guasti siano invece il frutto di un modello che è stato funzionale alle precedenti Amministrazioni per la gestione del potere, delle clientele e dei favoritismi, a scapito dei diritti di cittadinanza e dei lavoratori».

«Adesso servono regole certe e trasparenti nella gestione della cosa pubblica — dichiara Clara Crocè. È necessario ripartire dalla “contrattazione di anticipo” che, attraverso l’organizzazione del lavoro e dei servizi, persegua gli obiettivi della valorizzazione del lavoro e delle sue professionalità, della legalità e della trasparenza dell’azione amministrativa. Soltanto con il riconoscimento del servizio pubblico universale — conclude la sindacalista — possiamo ricostruire il rapporto di fiducia tra gli amministratori e i cittadini».

(64)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.