bluferries

Progetto vendita Bluferries. L’Orsa: «Priorità a lavoro e occupazione»

Pubblicato il alle

3' min di lettura

bluferriesSi è tenuto stamane a Roma un incontro, chiesto dall’Orsa, con il Responsabile Nazionale Relazioni Industriali di Rfi, ingegner Savino, per discutere la cessione della Società Bluferries. Per l’Orsa erano presenti: il segretario generale del settore trasporti, Alessandro Trevisan; il segretario nazionale Orsa Navigazione, Antonino D’Orazio; il rappresentante Orsa in seno all’azienda Bluferries, Nunzio Tarlato.

In apertura il sindacato ha evidenziato come le notizie di stampa pubblicate su testate online in Sicilia, nelle quali si ipotizzano alienazioni e vendite di mezzi, nonché tattiche commerciali e industriali ampiamente discutibili, stiano mettendo in subbuglio i lavoratori di Rfi e Bluferries.

«È di tutta evidenza, invece – afferma l’organizzazione sindacale –, che si imporrebbe una seria valutazione sui vantaggi/svantaggi economici e sociali della vendita ai privati di una azienda sana, pienamente operativa e in grado di competere sulla navigazione nello Stretto».

Per l’Orsa Trasporti sono prioritarie le questioni legate alle clausole sociali e contrattuali: i livelli occupazionali dei dipendenti effettivi, dei precari e dell’indotto, la tutela del salario e dei livelli stipendiali.

Il Responsabile Aziendale ha confermato gli intendimenti di Rfi contenuti nel Piano Industriale da poco approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società, che prevedono la cessione del ramo di Impresa;  indicato, per la fine del corrente anno, la conclusione dell’iter di vendita di Bluferries, ipotizzando l’emanazione del relativo bando entro l’estate.

«Esiste la possibilità ─ prosegue la nota ─, che sarà verificata dopo la nomina del nuovo Ad, che Rfi rimanga nella nuova Società di Navigazione con una quota di minoranza, assicurato che la produzione e le attività oggi svolte da Rfi saranno confermate ai livelli attuali; smentito categoricamente le notizie di stampa riguardanti i progetti commerciali della Società e le alienazioni/vendita di navi e monocarena della flotta Rfi e/o Bluferries. Sul tema dell’occupazione Rfi conferma l’impegno a garantire il passaggio di tutti i dipendenti con i contratti in essere al momento della cessione. Inoltre, gli obblighi di informazione e confronto con il Sindacato verranno esperiti anche con Orsa Trasporti nel rispetto del vigente Protocollo di Relazioni Industriali». L’Orsa, «confermando la valutazione negativa sulla cessione a privati di un ramo d’azienda  produttivo ─ conclude ─ seguirà passo dopo passo l’evolversi della vicenda a garanzia degli impegni assunti con tutti i lavoratori di Bluferries  per la tutela degli attuali livelli occupazionali».  

(130)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.