Presidio al Rettorato. Filcams Cgil: «Salvaguardare a tutti i costi i posti di lavoro»

universitàTerzo giorno di presidio permanente davanti al Rettorato dei lavoratori del servizio vigilanza e guardiania dell’Università di Messina contro la perdita di 12 posti di lavoro determinata dal nuovo appalto.

«Respingiamo con forza quanto sostenuto dall’Università, che lo spreco all’interno dell’Ateneo è rappresentato dai lavoratori degli appalti – incalza Andrea Miano della Filcams Cgil. L’Università, senza trincerarsi dietro fantomatiche e ingiustificate esigenze di bilancio, ha il dovere di confrontarsi con i lavoratori che in questi anni, con grande abnegazione, hanno garantito la sicurezza e la normale fruizione dei plessi universitari».

La protesta prosegue, la Filcams ha già chiesto l’intervento della Prefettura e si attende la convocazione di un tavolo per la risoluzione della vertenza.

«Tutti i posti di lavoro devono essere salvaguardati – proseguono i rappresentanti della Filcams –, cancellare con il nuovo appalto figure senza cercare di far rientrare la questione significa negare a questi lavoratori di avere ancora un futuro lavorativo, in un momento di crisi economica in cui le opportunità di occupazione non esistono».

La Filcams Cgil evidenzia ancora come nel settore degli appalti dei servizi si continuino a registrare condizioni di lavoro precarie con il peggioramento delle condizioni di vita per tanti lavoratori messinesi.

(110)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *