Piano di stabilizzazione per tutti i precari della provincia. Tranne per quelli del capoluogo

cgilLa Commissione regionale per l’impiego approva il programma di fuorisciuscita dal precariato per diversi Comuni della provincia. Soddisfazione della FP CGIL : è frutto della piattaforma elaborata dalla Fp Cgil messinese presentata a tutti i Sindaci . Incassiamo un altro successo a tutela dei lavoratori precari che 25 anni . Stabilizzati anche i precari del Comune di Milazzo e Barcellona P.G.
Rimangono al palo i precari del Comune di Messina e della Provincia regionale La Commissione regionale per l’impiego nella seduta del primo marzo ha approvato il programma di fuoriuscita dal precariato per diversi Comuni della nostra provincia. Non possiamo fare a meno di esprimere la nostra soddisfazione –dichiara Clara Crocè Segretario generale della FPCGIL- la stabilizzazione dei precari è il frutto della piattaforma elaborata dal gruppo dirigente Enti Locali della FPCGIL messinese che ha fatto da apripista in tutta la Sicilia. All’inizio ci hanno preso in giro. Nessuno ci credeva – dichiara Clara Crocè – dopo l’impugnativa della regionale n. 24 del 2010 , ad opera del Commissario dello Stato ,il gruppo dirigente degli Enti Locali Nino Pizzino- Nino Cammaroto- Francesco Fucile – Sebastiano Noto insieme alla Segretaria Generale hanno elaborato una piattaforma mettendo insieme tutte le norme esistenti ancora in campo nazionale e regionale .Successivamente la piattaforma è stata inviata a tutti i Comuni , ivi compresi, il Comune di Messina e la provincia Regionale . Dopo numerosi incontri con le OO.SS. , in ogni comune è stato varato un programma di stabilizzazione che sono stati inviati entro il 31 /12/2013 , all’Assessorato Regionale al Lavoro .
Ecco l’elenco dei Comuni :
San Pier Niceto – 25 lavoratori; Furnari – 27 lavoratori; Limina 12 lavoratori; Casalvecchio Siculo 21 lavoratori ; Gioiosa Marea 49 lavoratori; Torrenova 48; Raccuja 19 ; Naso 11 lavoratori ; Pagliara 11 lavoratori; Sant’Angelo di Brolo 59 lavoratori ; Sant’Alessio Siculo 22 lavoratori; Letojanni 44 lavoratori; Floresta 13 lavoratori ; Furci Siculo 6 lavoratori; Malvagna 10 lavoratori; Saponara 7 lavoratori; Rometta 37 lavoratori; Mazzarà Sant’Andrea 11 lavoratori ; Piraino 28 lavoratori; Torregrotta 29; Cesarò 24 lavoratori, Milazzo 152 lavoratori; Barcellona P.G. 129 lavoratori. Rimangono fuori ,il Comune di Messina e la provincia Regionale grazie all’inerzia dell’Ex Sindaco Buzzanca e del Presidente Ricevuto che non hanno mai voluto varare un programma di stabilizzazione adducendo motivazioni inesistenti. La stabilizzazione dei precari è stata approvata anche in quei Comuni con evidenti problemi di bilancio vedi Milazzo comune dissestato e Barcellona P.G.. Di questo Buzzanca e Ricevuto dovranno rendere conto ai cittadini messinesi. La FP CGIL ringrazia tutti i Sindaci che hanno fattivamente collaborato affinchè si potesse chiudere questa triste stagione del precariato.

(48)

Categorie

Sindacale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *