ORSA

Clinica Cristo Re, 2˚ licenziamento di un rappresentante Or.S.A.

Pubblicato il alle

1' min di lettura

ORSASalvatore Venuti è il secondo rappresentante dell’Or.S.A. licenziato alla clinica Cristo-Re. È lo stesso sindacato a renderlo noto: «Venuti ― scrive in una nota l’Or.S.A. ― aveva ben intuito che il suo destino di lavoratore con coscienza dei diritti sarebbe stato uguale a quello del suo predecessore e lo scorso 1/8/2012 ha tentato la denuncia all’opinione pubblica incatenandosi per protesta all’ingresso del plesso ospedaliere». «Venuti ― continua il sindacato ― aveva inoltrato una richiesta di verifica all’Asp di Messina che ha riscontrato le carenze denunciate dal sindacalista pertinenti alla qualità dell’assistenza da fornire ai degenti. In seguito, ha contrastato preventivamente i velati annunci di cassa integrazione mai smentiti dall’azienda». «Salvatore Venuti — si legge nelle nota — è un lavoratore degno di militare nell’Or.S.A., per aver svolto con responsabilità il ruolo per cui i suoi colleghi gli hanno dato mandato. L’onestà e il senso di responsabilità sindacale di Venuti sono un patrimonio che non si può dissipare con la continua minaccia di licenziamento». Pertanto, il sindacato intende oltre alle canoniche vie legali intraprendere un percorso di denuncia all’opinione pubblica e di protesta sistematica e far sapere che «Venuti non è solo, alle sue spalle c’è un sindacato che ha fatto dell’onestà, della denuncia e della lotta emblemi della propria azione sul territorio».

(73)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.