CSA MESSINA

Liberi Consorzi. Il Csa chiede incontro urgente a Crocetta

Pubblicato il alle

1' min di lettura

CSA  MESSINA

Il Coordinamento Sindacale Autonomo (Csa) ha chiesto un incontro urgente con il presidente della Regione, Rosario Crocetta, per avviare un confronto su possibili correttivi alla Legge di costituzione dei Liberi Consorzi dei Comuni e delle città metropolitane. «L’approvazione della norma oggettivata, con la conseguente istituzione dei liberi Consorzi comunali e delle città metropolitane in sostituzione delle “Province Regionali” — si legge nella nota del Csa indirizzata a Crocetta — non può non destare riflessioni e interrogativi in ordine soprattutto alla gestione della fase di transizione, alle funzioni da assegnare ai nuovi soggetti istituzionali, alla destinazione dei dipendenti e all’inquadramento contrattuale degli stessi». «È ancora prematuro ipotizzare i possibili scenari derivanti dall’applicazione della legge regionale che prevede l’istituzione dei Liberi consorzi di Comuni e delle Città metropolitane. Riteniamo — continua il Coordinamento Sindacale Autonomo — che neppure il presidente Crocetta e la maggior parte dei parlamentari regionali sappiano come affrontare la fase successiva ai proclami sbandierati con troppa facilità. Il Csa ha avviato uno studio su possibili correttivi che impediscano l’insorgere di disagi per i dipendenti e la collettività. Abbiamo ritenuto importante, come segreteria regionale, chiedere un incontro urgente al presidente Crocetta».

 

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.