Ubriaco e contromano, 70enne semina il panico vicino a scuola elementare

BRUSCHETTA Giovanni ME 27.07.1945Erano circa le 13.30, i bambini della scuola elementare di Bordonaro, al suono della campanella, si stavano riversando fuori dall’edificio, quando un’automobile, una Fiat Panda, come una scheggia impazzita, percorreva la strada comunale di Bordonaro in controsenso.

A dare l’allarme un cittadino che ha immediatamente chiamato i Carabinieri. Dopo aver imboccato in divieto la strada, la Panda ha urtato un altro veicolo in sosta, proseguendo quindi la marcia in direzione della scuola.

Le pattuglie dei Carabinieri delle Stazioni di Tremestieri e Bordonaro, sono riuscite a fermare l’auto prima che potesse provocare altri danni o, peggio, investire qualcuno.

Il conducente, Giovanni Bruschetta,  70 anni, era privo di documenti ed in evidente stato di ebbrezza.

I Carabinieri hanno provato a condurlo in Caserma per procedere all’alcol test, ma Bruschetta, alterato e nervoso, ha cominciato ad aggredire gli uomini dell’Arma in un primo momento verbalmente, con frasi sconnesse ed ingiuriose, poi fisicamente, dando calci e pugni ai militari con ira e violenza sempre maggiori.

I carabinieri, dopo averlo immobilizzato, lo hanno condotto in caserma, dove è stato visitato da personale medico del 118. Si è rifiutato di effettuare la prova dell’etilometro.

Durante la perquisizione, i militari hanno trovato e sequestrato 13 coltelli “da cucina” nel cruscotto dell’auto e 2 falci nel bagagliaio.

Su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, Bruschetta è stato arrestato e  dovrà rispondere delle accuse di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, lesioni personali, guida in stato di ebrezza e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

(569)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *