guardia-di-finanza

Traffico illecito di gasolio. Pescatore vendeva al mercato nero il gasolio destinato a barche da pesca

Pubblicato il alle

1' min di lettura

guardia-di-finanzaSoldi facili, per un pescatore che aveva messo in piedi un traffico illecito di gasolio ad accisa ridotta nel porto di Sant’Agata di Militello. Un’indagine della Guardia di Finanza ha consentito di accertare che nel distributore interno al porto, un pescatore di un paese limitrofo si riforniva di gasolio destinato alla pesca e quindi sottoposto ad accisa agevolata (agevolazioni fiscali) e lo rivendeva al mercato nero, il che gli procurava notevoli guadagni, a danno del fisco per diverse migliaia di euro.

Inoltre, parte del combustibile veniva illecitamente caricato su un’unità da pesca, mettendo a rischio la sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo. Infatti, il combustibile veniva riversato in contenitori di plastica, non idonei al trasporto di liquidi infiammabili, stivati dapprima all’interno del vano portabagagli di un furgone, poi a bordo della barca da pesca, senza che venisse rispettata alcuna norma in materia di sicurezza relativa al trasporto e allo stoccaggio dei combustibili liquidi.

Il pescatore e un complice sono stati denunciati e sanzionati di circa 5.000 euro per violazione dell’ordinanza portuale dell’Autorità marittima. Sequestrati  1.120 litri di gasolio e il furgone utilizzato per il trasporto dello stesso.

(111)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.