volante dei carabinieri, fiancata

Sicurezza e lavoro “in nero”: multa per 130mila euro a ristorante della zona sud di Messina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Controlli dei Carabinieri a Messina: denunciato il titolare di un ristorante della zona sud di Messina. Le accuse riguardano il mancato adempimento di alcuni obblighi riguardanti la sicurezza e la presenza di un lavoratore “in nero”. Pubblichiamo, di seguito, il report inviato dai militari.  

Nei giorni scorsi, nell’ambito di una campagna internazionale denominata “action days labour exploitation”, finalizzata a garantire la sicurezza sui luoghi del lavoro, i Carabinieri della Compagnia di Messina Sud, supportati dai colleghi del Nucleo Ispettorato Lavoro del capoluogo, hanno eseguito un controllo ad un ristorante nell’area sud di Messina.

All’esito delle attività di controllo, i militari dell’Arma hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un 49enne cittadino cinese, titolare del ristorante, comminando a suo carico ammende per l’ammontare complessivo di oltre 127.000,00 euro per aver omesso di: sottoporre 14 lavoratori dipendenti alla prescritta visita medica preventiva e di predisporre un’adeguata informazione sui rischi dell’attività e sulle procedure di primo soccorso e antiincendio.

Inoltre, nel corso del controllo, i Carabinieri hanno scoperto la presenza di un lavoratore “in nero” motivo per cui a carico del titolare del ristorante è stata comminata una sanzione amministrativa di 3.600 euro con l’obbligo di regolarizzare la posizione del dipendente.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(427)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.