carabinieri20

Sequestro beni all’ex ragioniere del Comune di Pettineo accusato di aver distratto 400mila euro dalle casse comunali

Pubblicato il alle

1' min di lettura

carabinieri20Un anno fa l’arresto,  per peculato, di Francesco Votrico, 61 anni, e del figlio Salvatore, 28 anni,; oggi, per il padre, il sequestro di beni.  Francesco Votrico  fu  indagato dalla Procura  di Patti per “peculato e falso”, poiché nel periodo 2008-2013, nell’esercizio delle funzioni di responsabile dell’area economica e finanziaria del comune di Pettineo- secondo l’accusa- aveva formato  73 mandati di pagamento e relative quietanze falsi, per lavori e forniture di beni e servizi al Comune mai effettuati,  per un valore totale di circa 400mila euro, al fine di distrarre la  somma dalle casse comunali in favore del proprio conto corrente e di quello del figlio.

Oggi,   in ottemperanza ad un decreto della Corte dei Conti, i carabinieri della compagnia di Mistretta hanno proceduto all’esecuzione del sequestro conservativo con conseguente apposizione dei sigilli, mediante trascrizione a favore del comune di Pettineo, di  3 immobili e  6 terreni   (del valore complessivo di 518.184,50) siti nel medesimo comune.

(101)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.