Sequestrate mascherine per bambini non a norma in un punto vendita di Messina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Sulla confezione riportano i marchi CE del tipo FFP2 ma non sono a norma le mascherine trovate in un grande punto vendita di Messina dalla Polizia Municipale. La merce è stata sequestrata e il gestore dell’esercizio commerciale è stato sanzionato con una multa da 30mila euro.

Non esistono ad oggi sul mercato dispositivi di protezione del tipo FFP2 omologati e certificati per bambini: a ribadirlo è il comandante vicario Commissario Giovanni Giardina della Polizia Municipale di Messina in un comunicato: «Come già rappresentato da recenti servizi giornalisti, non esistono tutt’oggi sul mercato dispositivi di protezione del tipo FFP2 omologati e certificati per bambini, tanto che qualsivoglia certificazione ivi apposta non può essere ritenuta a norma, e quindi il rischio è quello di fare indossare ai piccoli bambini maschere non solo non certificate ma ancor più prive dei requisiti di sicurezza e filtraggio anti-covid».

È scattato quindi immediatamente il sequestro della cospicua quantità di mascherine rinvenute nel grande punto vendita di Messina. Il gestore dell’attività dovrà pagare una multa da 30mila euro. «Pronta – conclude Giardina – anche una informativa all’autorità giudiziaria per ritenuti rilievi penali riconducibili a quanto accertato dagli agenti e non sono da escludersi ulteriori risvolti ancor più gravosi sulla vicenda».

(Foto di repertorio)

(572)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.