carabinieri della Stazione San Fratello

Scoperta discarica abusiva nel messinese: beccato il “gestore”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Gestiva una discarica abusiva dove gettava rifiuti e li bruciava. Il tutto senza autorizzazione. I Carabinieri lo hanno beccato mentre usciva dall’area recintata a bordo di un autocarro sui quali erano stati caricati materiali ferrosi e rifiuti speciali. L’uomo è stato denunciato e il terreno sequestrato.

I Carabinieri della Stazione di San Fratello, sempre nell’ambito di attività di contrasto dei reati per la tutela dell’ambiente e della salute pubblica, hanno sottoposto a controllo I.F., mentre, a bordo del suo autocarro, usciva da un’area recintata ubicata nel centro del paese nebroideo. Il veicolo era carico di materiale ferroso e rifiuti speciali, dei quali l’uomo, che non aveva alcuna autorizzazione al trattamento ed al trasporto di rifiuti, non ha saputo indicare la destinazione. L’ispezione dell’area recintata ha consentito ai Carabinieri di accertare che il sito era stato adibito a discarica abusiva ove erano stati stoccati rifiuti di vario genere.

Inoltre, una parte dell’area veniva utilizzata per bruciare alcuni dei rifiuti. L’uomo, risultato l’unico fruitore dell’area, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Patti per gestione di discarica abusiva e trasporto di rifiuti speciali senza autorizzazione. Il terreno adibito a discarica abusiva è stato sequestrato così come il veicolo utilizzato per il trasporto illecito dei rifiuti.

L’uomo è stato denunciato per gestione di discarica abusiva e trasporto di rifiuti speciali senza autorizzazione. Questo è il secondo reato ambientale contestato nella provincia di Messina negli ultimi giorni.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(614)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.