Rapina ai danni di un anziano: arrestato pregiudicato

Carabinieri presso Poste via san CosimoRapina aggravata e lesioni personali ai danni di un anziano. Di questo dovrà rispondere Pietro Trifirò, 39enne messinese, a cui i Carabinieri della Stazione di Messina Gazzi hanno notificato oggi un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Messina, su conforme richiesta della locale Procura della Repubblica.

L’uomo, già detenuto in carcere per altra causa, 17 gennaio ha avvicinato un anziano, colpendolo violentemente al volto con dei pugni, per farsi consegnare la somma di 250€,  appena prelevata dal vicino ufficio postale di Via San Cosimo.  Immediato l’intervento dei militari e degli uomini del 118 che hanno trasportato il malcapitato al Policlinico G. Martino, dove è stato riscontrato un trauma cranico.

Gli uomini della Stazione di Gazzi, al comando del Maresciallo Maggiore Caroleo, sono riusciti a ricostruire in maniera minuziosa la vicenda. Grazie alle immagini registrate sia dal sistema di videosorveglianza presente alle poste che da quelle di altre attività commerciali, gli uomini dell’Arma sono riusciti a scoprire che l’aggressore aveva iniziato con insistenza ad osservare l’anziano mentre eseguiva un prelievo di denaro nell’istituto di credito e poi, vistolo uscire, lo ha seguito con discrezione aspettando il momento propizio per aggredirlo e farsi consegnare il denaro.

Grazie ad una certosina opera di comparazione delle immagini immortalate dalle telecamere con la descrizione della vittima e le foto segnaletiche di pregiudicati, i Carabinieri sono riusciti a dare un nome al volto del rapinatore. Durante una perquisizione in casa, in cui è stato rinvenuto e sequestrato l’abbigliamento indossato durante la rapina, Trifirò ha ammesso parzialmente le sue colpe. 

Oggi è stato raggiunto dal provvedimento cautelare emesso dal G.I.P. di Messina presso il carcere di Caltagirone, dove si trova detenuto.

(563)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *