volante dei carabinieri, fiancata

Positivo al covid-19 viola la quarantena: denunciato 56enne a Messina

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Weekend di controlli a Messina da parte dei Carabinieri: tre arresti, sei denunce, tra cui quella nei confronti di una 56enne beccato fuori casa, in violazione della quarantena cui era sottoposto perché positivo al covid-19. Il report completo dei militari per il fine settimana appena trascorso.

Nel corso del fine settimana, i Carabinieri della Compagnia Messina Centro, supportati dalle pattuglie del Nucleo Radiomobile, hanno intensificato i controlli lungo le principali arterie stradali del capoluogo peloritano ed in particolare sono stati predisposti controlli allo scopo di contrastare lo smercio di sostanze stupefacenti e reati predatori in generale, con una particolare attenzione ai punti di aggregazione cittadini più frequentati dai giovani.

Nel corso dell’attività di controllo, i militari del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni carabinieri hanno altresì proceduto, segnalandoli alla Procura della Repubblica di Messina, nei confronti di:

  • un 56enne messinese, poiché sorpreso al di fuori della propria abitazione nonostante fosse sottoposto ad isolamento domiciliare dall’autorità sanitaria in quanto risultato positivo al virus Covid-19;
  • un 28enne anch’egli originario del capoluogo peloritano ed ivi residente, per “disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone”, in quanto guidava il proprio veicolo con musica ad alto volume, diffusa tramite un potente apparato stereofonico;
  • un 19enne messinese, per “reiterata guida senza patente”, fermato alla guida di un motociclo privo della relativa patente in quanto mai conseguita;
  • un 45enne, nato e residente a Messina, per “porto abusivo di oggetti atti ad offendere”, in quanto trovato in possesso ingiustificato di nr. 3 coltelli a serramanico;
  • un 17enne anch’egli messinese, trovato a bordo di un’autovettura assieme ad altri soggetti datisi precipitosamente alla fuga alla vista dei Carabinieri;
  • un 28enne nato a Messina, per “guida in stato di ebbrezza alcolica”, poiché fermato alla guida della propria autovettura con un tasso etilometrico superiore a quanto consentito dalle norme.

Sul fronte dell’antidroga, nel corso dei servizi i Carabinieri hanno accertato violazioni alla normativa in materia di sostanze stupefacenti, con conseguenti sanzioni amministrative elevate nei confronti di 10 persone, trovate complessivamente in possesso di 70 grammi di marijuana e 4 grammi di hashish. Gli stessi, perlopiù giovani tra i 18 e 25 anni, sono stati segnalati alla locale Prefettura quali “assuntori di sostanze stupefacenti”

Infine, i medesimi servizi hanno consentito di controllare circa 70 persone tra le quali figurano 22 soggetti pregiudicati e 31 individui sottoposti al regime degli arresti domiciliari.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(274)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.