Omicidio a Sperone. Uccide la moglie per gelosia

omicidioSarebbe stata la gelosia la causa del gesto di un uomo che  la scorsa notte ha  ucciso la moglie, in un’abitazione di Sperone, a ridosso di Faro Superiore.

Si tratta di una coppia di tunisini, in regola con il permesso di soggiorno, che da anni vivevano a Messina.  La vittima aveva 33 anni, il marito ha 52 anni.

L’uomo si è costituito in mattinata alla Polizia di Stato. Si è presentato negli uffici che conosceva bene, quelli dell’Immigrazione. Pare abbia raccontato che, in preda alla gelosia,  al culmine di una lite, abbia ucciso a colpi di bastone la giovane moglie. I poliziotti, raggiunta l’abitazione della coppia hanno accertato che  la donna era morta. Al momento dell’omicidio, le 4 figlie della coppia, che hanno dai 2 ai 12 anni,  erano in casa.

La vittima era mediatrice linguistica. Ieri, per l’arrivo degli 838 migranti a Messina, era stata impegnata nelle traduzioni sino a tarda sera. Al rientro a casa, lo scontro con il marito, il delitto.

 

(5965)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *