No bilancio, no stipendi. Nuova protesta di Messinambiente

Messinambiente protesta1Anno nuovo, storie vecchie. I dipendenti di Messinambiente hanno occupato il corridoio di Palazzo Zanca, bussando alla porta del sindaco Accorinti con in mano bandiere e megafoni. All’origine dell’ennesima protesta, il mancato pagamento dello stipendio di dicembre. Ma il Comune non può far altro che temporeggiare vista l’assenza pesante del ragioniere Cama e la mancata approvazione del bilancio 2015 che di fatto blocca ogni azione finanziaria.

In attesa del tanto discusso accorpamento con l’Amam, i dipendenti impegnati nella raccolta dei rifiuti cittadini alzano la voce e invocano un diritto che non andrebbe mai messo in discussione.

(144)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *