volante dei carabinieri, fiancata

‘Ndrangheta, traffico di droga e armi: arresti anche in provincia di Messina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti e tentato omicidio: queste alcune delle accuse che pendono sulle 19 persone arrestate all’alba di oggi, giovedì 15 luglio, nell’ambito dell’operazione “Lampetra” tra Scilla, Sinopoli, Sant’Eufemia d’Aspromonte e nelle province di Messina, Milano, Roma e Terni 

Nella mattinata di oggi il blitz dei Carabinieri al termine delle indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. I militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri e dell’aggiunto Gaetano Paci. Quindici persone sono finite in carcere e 4 ai domiciliari.

Gli indagati sono accusati di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata alla produzione e al traffico di stupefacenti, detenzione illegale di armi e tentato omicidio.

Fonte: ANSA

(425)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.