Messina. Vanno a pescare nonostante sia vietato: beccati dal drone della Polizia

controlli anticovid con i droni a messinaContinuano i controlli anti-covid a Messina, anche con l’ausilio di due droni. Nel pomeriggio di ieri, tre persone sono state sorprese a pescare nella zona Nord della città, altre a giocare a carte, creando assembramento, nella zona Sud. La Polizia li quindi ha multati per violazione della recente ordinanza sindacale.

Ieri, lunedì 25 gennaio 2021, il reparto Ambientale della Polizia Municipale coordinato dall’Ispettore Giacomo Visalli ha eseguito controlli sul rispetto delle normative di contrasto al coronavirus nella zona Nord e nella zona Sud di Messina, utilizzando, previa autorizzazione del Questore e del Prefetto, due droni. A riportare l’esito dei controlli, il commissario Giovanni Giardina.

Le telecamere dei droni hanno quindi rilevato, nella zona Nord di Messina, tre persone intente a pescare, attività vietata dall’ordinanza sindacale del 17 gennaio 2021. Nella zona Sud, invece, sono state sorprese alcune persone che giocavano a carte, creando un assembramento. Questi ultimi, alla vista del drone si sono allontanati e rifugiati su un terrazzo nelle vicinanze, ma la loro “fuga” non è servita a molto. Tutti i soggetti in questione sono stati infatti multati per la violazione delle ordinanze sindacali.

(1100)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *