Messina. Sequestrati 200 giocattoli in un negozio della zona Sud

sequestro giocattoli e materiale elettrico in un negozio della zona sud di MessinaLa Polizia Municipale ha sequestrato 200 giocattoli in un negozio della zona Sud di Messina perché sprovvisti del marchio CE che certifica la sicurezza degli oggetti in vendita. Il titolare dell’esercizio commerciale dovrà pagare una multa di 7.500 euro.

A comunicarlo è stato il sindaco di Messina Cateno De Luca a seguito della comunicazione giuntagli dalla Polizia Municipale. Il personale della sezione Polizia Commerciale comandato dal dirigente vicario, il Commissario Giovanni Giardina, ha effettuato alcuni controlli di routine in un negozio della zona Sud di Messina. Gli accertamenti hanno permesso di scoprire un elevato quantitativo di materiale elettrico e di giocattoli sprovvisto delle certificazioni di sicurezza necessarie secondo la normativa europea.

sequestro giocattoli e materiale elettrico in un negozio della zona sud di MessinaLa Polizia, allora, comunica il Primo Cittadino «ha provveduto al sequestro di circa 300 articoli di materiale elettrico sprovvisto di marchio CE e circa 200 giocattoli anch’essi sprovvisti di marchio CE. Al titolare di un esercizio commerciale della zona Sud sono stati elevati verbali per un importo pari a 7.500 euro ed il sequestro cautelare della merce posta in vendita».

Nel fornire il resoconto delle attività portate a termine dalla sezione Polizia Commerciale, il Sindaco ha voluto lanciare un messaggio ai cittadini: «Si raccomanda agli acquirenti per la propria sicurezza di prestare particolare attenzione durante l’acquisto di materiale elettrico e di giocattoli verificando che gli stessi siano provvisti di marchiatura e di istruzioni in lingua italiana».

 

(435)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *