Messina. È agli arresti domiciliari ma coltiva marijuana in terrazza: denunciato

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Servizi anti-droga a Messina: la Polizia di Stato denuncia una persona che, nonostante fosse agli arresti domiciliari, coltivava due piante di marijuana nel terrazzo di casa. Controlli, perquisizioni e sanzioni anche a Giostra e Fondo Pugliatti. Il report della Questura.

Servizi anti-droga hanno visto impegnati nei giorni scorsi Volanti, Squadra Mobile e una squadra del Reparto Cinofili di Reggio Calabria, unitamente ad una pattuglia della Polizia Municipale. I controlli, predisposti dal Questore della città di Messina, hanno interessato i quartieri di Giostra, Camaro e Fondo Pugliatti.

Nel corso dei servizi, sono state sottoposte a controllo un centinaio di persone e diverse autovetture, nonché elevate alcune sanzioni ai sensi del Codice della Strada. Quattro i posti di controllo e due le perquisizioni domiciliari, una delle quali con esito positivo.

In zona Camaro, infatti, nella terrazza dell’abitazione di un soggetto sottoposto agli arresti domiciliari, sono state rinvenute, all’interno di un unico grande vaso, due piante di sostanza stupefacente del tipo marijuana. A seguito di ulteriore verifica dell’unità cinofila, residui della medesima sostanza allo stato erbaceo sono stati trovati all’interno di una busta. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e il soggetto denunciato per produzione e coltivazione di sostanza stupefacente.

FONTE: Questura di Messina

(223)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.