Messina, alimenti in cattivo stato di conservazione in una pizzeria del centro: denunciato il titolare

Durante i controlli svolti lo scorso weekend dai Carabinieri sulla movida di Messina, il proprietario di una pizzeria del centro è stato deferito in stato di libertà perché ritenuto responsabile di violazione delle norme igienico-sanitarie. All’interno del locale, spiegano i militari, sono stati ritrovati alimenti ammassati in modo promiscuo e conservati in cattivo stato di conservazione.

Nello Specifico, i militari dell’Arma, con il supporto del Reparto specializzato dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Catania, hanno controllato una pizzeria del centro cittadino che ha portato al deferimento, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Messina del titolare ritenuto responsabile di violazioni alle norme igienico sanitarie. In particolare, all’interno delle celle frigo, i Carabinieri hanno rinvenuto svariati alimenti ammassati in modo promiscuo e conservati in cattivo stato di conservazione.

Nel corso del fine settimana, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile e delle Compagnie Carabinieri urbane (Messina Centro e Messina Sud) con l’ausilio anche del personale specializzato dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Catania hanno svolto, inoltre, una serie di controlli a Messina per verificare il rispetto delle normative di contrasto al coronavirus, sia da parte degli esercenti che da parte dei singoli cittadini.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(1264)

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *