Maltrattamenti in famiglia, lesioni e sottrazione di minore: arrestato latitante nel messinese

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Durante un controllo, la Polizia di Stato del Commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto ha individuato e arrestato un latitante. L’uomo dovrà scontare 4 anni, 6 mesi e 6 giorni di carcerazione. L’uomo era irreperibile da maggio 2020.

I poliziotti del Commissariato di Barcellona Pozzo di Gotto hanno proceduto all’arresto di un cittadino macedone di 42 anni nei confronti del quale, lo scorso anno, era stato emesso provvedimento di esecuzione pene concorrenti a seguito di sentenza di condanna per i reati di ricettazione, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, sottrazione di minore e immigrazione clandestina.

Irreperibile dal maggio dello scorso anno, l’uomo è stato identificato dai poliziotti durante un normale controllo all’esito del quale è emerso il provvedimento a suo carico.

Il quarantaduenne, già gravato da precedenti di polizia per i reati di sequestro di persona, riduzione in schiavitù, violenza sessuale, è stato trasferito presso la casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto dove sconterà la pena di anni 4, mesi 6, giorni 6 di reclusione.

FONTE: Questura di Messina

(249)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.