La Guardia di Finanza sequestra oltre 1 quintale di giochi pirotecnici. Denunciato un 71enne

guardia di finanzaOltre un quintale e mezzo di materiale esplodente è stato sequestrato dai finanzieri della Compagnia di Messina.
Un garage era stato adibito a deposito, all’interno erano custoditi oltre 6.500 articoli pirotecnici.
Un pericolo, visto che il deposito, sottostante civili abitazioni, avrebbe potuto provocare danni ai molti residenti della zona, esposti a rischio di una esplosione. 
Un uomo di 71 anni, proprietario del garage, è stato denunciato per i reati di commercio abusivo di materie esplodenti, omessa denuncia di materiale esplodente e per altre violazioni del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza.
La legge prevede che i prodotti pirotecnici classificati nelle categorie IV (bombe aeree cilindriche e sferiche, batterie, razzi) e V (piccoli razzi, piccoli petardi, piccole combinazioni di tubi monogetto, piccoli sbruffi) possono essere detenuti e commercializzati soltanto in esercizi idonei e appositamente autorizzati.

(67)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *