Isole Eolie, ritrovato dopo due giorni il 29enne disperso a Stromboli

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È stato ritrovato dopo due giorni di ricerche il 29enne disperso a Stromboli, nelle Isole Eolie. Si trovava in zona vallonazzo. All’arrivo dei soccorsi, il giovane era disidratato e si trovava in uno stato confusionale, ma le sue condizioni fisiche apparivano buone, nel complesso. Le operazioni di ricerca attivate dalla Prefettura hanno visto coinvolte le forze dell’ordine locali, i Carabinieri, i vigili del fuoco con droni e l’elicottero del reparto volo di Catania. 

Le operazioni di ricerca, attivate dalla Prefettura di Messina a seguito della segnalazione con la quale i Carabinieri di Stromboli, nel tardo pomeriggio dello scorso 18 febbraio, informavano della scomparsa di un giovane del quale non si avevano notizie da alcune ore, si sono felicemente concluse alle ore 13 odierne (di ieri, ndr).

Le intense e complesse attività, affidate al coordinamento dei Vigili del Fuoco, in stretto raccordo con il Comune di Lipari, nell’ambito del Piano Provinciale di Intervento per la Ricerca di Persone Scomparse, hanno visto altresì coinvolti i militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Corpo Forestale Regionale nonché squadre di volontari del Soccorso Alpino, con il supporto di guide locali.

A partire dal luogo dell’ultimo avvistamento dell’uomo, su un sentiero a quota 300 mt, i soccorritori hanno incessantemente battuto i sentieri e le aree meno accessibili del vulcano con un importante dispiegamento di mezzi dei Vigili del Fuoco (droni, elicottero con termo scanner, unità cinofile), perlustrando circa 25 ettari di territorio. Sono stati, altresì, organizzati pattugliamenti in mare con motovedette dei militari di Guardia di Finanza e Carabinieri.

Alle ore 13 circa della giornata odierna l’uomo è stato ritrovato in stato confusionale in una zona impervia ed è stato tratto in salvo dalle Forze dell’Ordine che lo hanno poi accompagnato alla guardia medica a Stromboli. Le condizioni fisiche appaiono buone, anche se saranno prudenzialmente condotti ulteriori accertamenti.

Grande soddisfazione per il felice esito delle ricerche è stato espresso dal Prefetto di Messina, Cosima Di Stani, al Sindaco di Lipari, alle Forze dell’Ordine ed ai Volontari, per la sinergia e la tenacia con cui hanno proficuamente collaborato, nonché alla Guardia Costiera ed alla Liberty Lines per il supporto logistico assicurato al personale impegnato nelle ricerche.

FONTE: Prefettura di Messina

 

(356)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.