Inchiesta Anas. Giuseppe Ricciardello arrestato: accusato di aver pagato una mazzetta di 10mila euro

guardia di finanza nuovoNell’inchiesta della Procura di Roma, che stamani ha dato il via alla seconda tranche della operazione “Dama nera”, della Guardia di Finanza di Roma, è stato arrestato anche Giuseppe Ricciardello, padre del sindaco di Brolo, Irene Ricciardello, titolare della “Ricciardello Costruzioni. Per lui arresti domiciliari.

La misura cautelare rientra nella vasta operazione delle Fiamme Gialle relativa ad una indagine su diversi episodi corruttivi che per gli investigatori sarebbero avvenuti all’interno dell’Anas.

“Dama nera 2” è scattata oggi con 19 arresti (16 ai domiciliari, 3 in carcere), 36 indagati (tra cui un politico), 50 perquisizioni, disponibilita’ finanziarie per 800mila euro sequestrate. Questo il bilancio di una operazione che ha portato all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare a carico di dirigenti e funzionari di Anas Spa, di imprenditori titolari di aziende appaltatrici di opere pubbliche e di un avvocato. I reati contestati, a seconda delle singole posizioni, vanno dalla corruzione per l’esercizio della funzione e per atto contrario ai doveri d’ufficio, alla turbata liberta’ degli incanti, dall’autoriciclaggio al favoreggiamento personale e alla truffa.

Si tratta degli sviluppi dell’inchiesta che nello scorso ottobre aveva gia’ portato all’individuazione di un gruppo accusato di pilotare appalti pubblici. “Le persone che sono state oggetto questa mattina di provvedimenti cautelari – precisa il Cda dell’Anas – sono quelle che erano state gia’ arrestate nella prima fase delle indagini e gia’ licenziate da Anas con procedura accelerata, con qualche attesa eccezione”.

In particolare, Ricciardello è accusato di avere ottenuto i favori del deputato di Forza Italia Marco Martinelli. Il deputato, quale componente della VII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici, secondo l’accusa “poteva garantire la nomina di un presidente di gara che non fosse ostile all’impresa Ricciardello”. La commessa riguarda i lavori della strada statale 117 Centrale Sicula in corrispondenza dello svincolo con la Ss 120 e lo svincolo di Nicosia nord. Martinelli sarebbe stato destinatario di 10mila euro rispetto a una promessa complessiva pari a 270mila da dividere con
l’ex dirigente dell’Anas, Antonella Accroglianò e con il presidente della commissione della gara per l’aggiudicazione dei lavori Pa2/14, l’altra dirigente Anas, Elisabetta Parise.

(599)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *