Ferimento di capodanno. Perquisizioni, persone ascoltate e indagini serrate per dare soluzione agli spari a Giostra

polizia altra bella

Indagini a tutto campo, da parte della Squadra Mobile, per far luce sul grave episodio verificatosi la notte di capodanno a Villa Lina, Rione Giostra, quando due uomini sono rimasti gravemente feriti da colpi di arma da fuoco. Angelo Chiarello, 38 anni,(le sue condizioni rimangono le più gravi), è stato colpito alla testa; Luca Di Napoli, 24 anni, al torace ed all’inguine. Sono in prognosi riservata. 
È stato un duello in piena regola, in cui entrambi i contendenti sono rimasti feriti, oppure una terza persona ha sparato contro loro? La Polizia lavora per stabilirlo, anche se sin qui l’ipotesi più accreditata è che i due si siano sparati a vicenda. Chiarello, che aveva precedenti penali per reati contro il patrimonio, e Di Napoli, con precedenti per spaccio di droga, si conoscevano. Secondo alcune fonti, Di Napoli era il convivente della figlia di Chiarello, e tra i due non correva buon sangue. Intanto, la squadra Mobile, sezione diretta da Franco Oliveri, ha già dato il via al tradizionale iter investigativo: sentite persone vicine ai due, effettuate perquisizioni a tappeto e il tampone Stub ( accertamento tecnico utile a rilevare residui di polvere da sparo su persone sospette). Pare che gli investigatori siano sulla pista giusta per chiarire il giallo di capodanno 2014 al rione Giostra.

 

(36)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *