Donna salvata da equipe del Fogliani: operata in lettiga. La reazione a un antibiotico stava per ucciderla

Ospedale fogliani di milazzo per nuovoDi buona sanità si parla poco, e questo è un caso di cui parlare. Una donna di 34 anni è viva grazie alla prontezza di spirito di una equipe medica dell’ospedale Fogliani di Milazzo che le ha praticato una tracheotomia mentre la donna si trovava sdraiata sulla lettiga, accorgendosi che senza quella non sarebbe sopravvisssuta sino alla sala operatoria.

La signora era nella lettiga del pronto soccorso, con lei il marito che l’aveva accompagnata. Lui ha raccontato ai medici del Fogliani che la moglie aveva ingerito un comune antibiotico e subito dopo si era sentita male e non riusciva più a respirare. I medici si accorgono che la donna non reagisce alle prime cure, segno che c’è in corso una reazione allergica al farmaco che le ha provocato un edema alla laringe che le impedisce il respiro. Rischia il soffocamento da lì a brevissimo. Va operata, subito. Ma le procedutre chirurgiche richiedono tempo, occorre preparare la sala operatoria e predisporre la paziente all’intervento.
E allora scatta la decisione: va operata subito, in lettiga.

L’equipe, guidata dal dottor Carmelo Quattrocchi, composta da Giuseppe Panebianco e Massimo Munafò, e l’anestesista Carmelo Avolio, effettua subito la tracheotomia. La donna è salva. Bravi i medici del Fogliani.

(960)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *