sequestro discarica abusiva rodia

Messina, scoperte due discariche abusive di rifiuti speciali: scattano le denunce

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Due discariche abusive di rifiuti speciali, una delle quali nell’alveo del torrente Papardo: è questo quanto scoperto dalla Polizia Municipale di Messina durante i servizi di controllo di ieri, sabato 20 novembre. Nel mirino degli agenti, anche il proprietario di un caseggiato di Rodia, che stava smaltendo rifiuti bruciandoli. L’uomo è stato quindi denunciato (ma non solo per questo).

Operazione congiunta della Squadra Reati Ambientali e dalla Squadra Illeciti Ambientali e Rifiuti, diretta dal Comandante Vicario Giardina Giovanni. Le due aree in località Papardo sono state sequestrate e il responsabile di quella creata nell’alveo del Torrente, che tra le altre cose creava ostacoli al flusso dell’acqua, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

Il proprietario di un caseggiato situato a Rodia, infine, è stato denunciato per smaltimento illecito di rifiuti tramite combustione. L’uomo, che stava  dando fuoco alla spazzatura, è inoltre risultato non iscritto al registro dei tributi per la Tari per quel che riguarda l’edificio in questione ed era privo di mastelli per la raccolta differenziata.

sequestro discarica abusiva rodiasequestro discarica abusiva papardo

 

(279)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.