LACATUS Ioan

Di padre in figlio: il vizio di famiglia di viaggiare gratis sul treno, accoltellare e minacciare

Pubblicato il alle

1' min di lettura

LACATUS IoanLui si è limitato alle minacce, l’altro aveva accoltellato. Oltre ai tratti somatici, anche le cattive abitudini si trasmettono in famiglia. Ioan Lacatus, 64 anni, romeno senza fissa dimora, sorpreso senza biglietto sul treno Patti-Palermo ha minacciato i controllori di Trenitalia. L’uomo è il padre di Stefan Lacatus, il 24enne che sabato scorso ha accoltellato un capotreno nei pressi della stazione di Spadafora perché gli chiedeva il biglietto di cui era sprovvisto. Il 64enne invitato dai controllori a scendere alla stazione di Gioiosa Marea è andato su tutte le furie, minacciandoli. Intervenuti sul posto, i Carabinieri hanno trovato il romeno intento a stendere la biancheria su una panchina. Alla richiesta di fornire una spiegazione al suo comportamento aggressivo, l’uomo ha minacciato anche i militari  prima di tentare una breve e fallimentare fuga. Lacatus è stato fermato e arrestato per il reato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale e all’incaricato di pubblico servizio. I Carabinieri, a seguito di una perquisizione, lo hanno trovato in possesso di due forbici.

(111)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.