Controlli anti-covid: chiusa per cinque giorni un’attività di ristorazione

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Chiusa per cinque giorni un’attività di ristorazione della provincia di Messina per violazione delle norme anti-covid. Ulteriori controlli da parte della Polizia di Stato sono stati disposti per i prossimi giorni.

È successo a Patti. I poliziotti del Commissariato locale impegnati nei controlli anti-covid hanno rilevato all’interno di un’attività di ristorazione del posto un numero di avventori ai tavoli non conviventi tra loro nettamente superiore al limite massimo di quattro persone previste dalla normativa vigente e attività di ristorazione esercitata anche all’interno.

Riscontrata altresì l’assenza del previsto elenco con la registrazione dei clienti da tenere a disposizione dell’Autorità Sanitaria e degli altri enti  preposti per un periodo di 14 giorni.

I poliziotti hanno pertanto proceduto alla contestazione delle infrazioni rilevate e alla chiusura provvisoria dell’attività per 5 giorni al fine di impedire la reiterazione dell’illecito.

Ulteriori controlli a cura di tutte le forze di polizia saranno effettuati nei prossimi giorni con l’obiettivo di garantire il rispetto dell’attuale normativa anti-covid.

FONTE: Questura di Messina

(339)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.