Cibo scaduto in vendita in un supermercato di Messina: multa da 10mila euro

Pubblicato il alle

2' min di lettura

La Polizia Municipale ha multato il proprietario di un supermercato di Messina perché sui banchi della struttura erano messi in vendita prodotti alimentari scaduti. La merce è stata immediatamente rimossa dai banchi e posta sotto sequestro in attesa di essere avviata allo smaltimento. Nel mirino, altri 11 supermercati.

Continuano i controlli della Polizia Specialistica diretta dal comandante vicario commissario Giovanni Giardina, coadiuvato dai suoi diretti collaboratori, gli ispettori capo Giuseppe Cifalà e Giacomo Visalli. Gli agenti della Municipale hanno infatti effettuato controlli nelle zone di Messina maggiormente frequentate al fine di acquisire le autocertificazioni previste dalla normativa e ora al vaglio degli uffici per le opportune verifiche.

Foto attività commerciali che non rispettavano le misure del DPCM

Nel mirino della Municipale, però, sono finiti anche 12 supermercati di Messina. Due di questi, spiega Giardina, sono stati sottoposti ad una temporanea sospensione dell’attività finalizzata al ripristino della sicurezza prevista dal protocollo del Dpcm. Multate, inoltre, quattro persone che all’interno degli ipermercati non indossavano, o indossavano in maniera scorretta, la mascherina di protezione.

Durante i controlli, il personale della Polizia Commerciale ha, inoltre, accertato che sui banchi di vendita di un supermercato di Messina venivano posti in vendita prodotti alimentari oltre la data di scadenza. Per la Società è così scattata una multa di 10.000 euro, mentre la merce è stata immediatamente rimossa dai banchi e posta sotto sequestro in attesa di essere avviata allo smaltimento.

 

(1246)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.