Chiara Rizzo in carcere a Marsiglia. Niente estradizione perchè l’Italia non invia carte

tribunale aix en provenceE’ durata pochissimo,nel pomeriggio in Francia, nella corte d’Appello di Aix en Provence, l’udienza per l’estradizione di Chiara Rizzo, la moglie dell’armatore Amedeo Matacena, arrestata ieri all’aeroporto di Nizza dove aveva fatto scalo l’aereo che doveva riportarla in Italia, a Reggio Calabria, dove intendeva costituirsi. L’udienza è stata rinviata a mercoledì poichè- secondo quanto riferito dal suo legale- i documenti utili all’estradizione non sono ancora giunti dall’Italia. Il gip le ha negato l’incontro con il suo difensore, avvocato Bonaventura Candido, prima dell’udienza, che si è svolta alla presenza di un avvocato francese. Chiara Rizzo, dunque, dovrà attendere ancora 2 giorni per conoscere la decisione sulla sua estradizione, alla quale, comunque, il giudice pare non voglia opporsi. ” L’arresto in Francia – ha dichiarato l’avvocato Candido- ha allungato parecchio i tempi. Bastava che dessero l’opportunità alla signora di costituirsi in Italia e non sarebbe stato necessaria l’estradizione”. Intanto Chiara Rizzo è stata rinchiusa nel carcere di Marsiglia. Se dall’Italia non giungono in tempo i documenti, l’udienza per l’estradizione rischia di essere rinviata di mercoledì in mercoledì.

(76)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *