Bruciano cavi di rame in un torrente: 2 denunciati. La Polizia recupera 115 chili di oro rosso

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Bruciavano cavi di rame nel greto di un torrente sotto la A20, altezza viadotto Mela. All’arrivo degli agenti, un uomo e una donna, entrambi di nazionalità romena, avevano già caricato il rame, circa 115 chili, su un furgoncino. I due sono stati sorpresi dagli agenti di Barcellona, mentre erano intenti a recuperare il rame da cavi di differente misura. A tradirli l’alta colonna di fumo che dal greto del torrente invadeva le carreggiate dell’autostrada. I responsabili sono stati denunciati per combustione e smaltimento illeciti di rifiuti speciali. I 115 chili di rame sono stati sequestrati. Sono in corso indagini finalizzate a individuarne la provenienza.

(387)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.