Brucia rifiuti pericolosi a ridosso dell’autostrada: denunciato 72enne nel messinese

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Pneumatici, parti di autovetture, materassi, arredi in legno ed altro ancora: un 72enne è stato beccato mentre bruciava rifiuti a ridosso dell’autostrada. Immediata la denuncia da parte dei Carabinieri. Il report. 

I Carabinieri Stazione di Taormina hanno denunciato un 72enne del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine, per combustione illecita di rifiuti pericolosi.

Durante un servizio di pattuglia, i militari dell’Arma hanno notato una colonna di fumo nero che si levava da un’area rurale nel comune di Taormina. Giunti sul posto, i Carabinieri hanno sorpreso un uomo mentre stava distruggendo, dandovi fuoco, un cumulo di rifiuti situati su un terreno agricolo a ridosso del circostante tratto autostradale. Dalla verifica effettuata nell’immediatezza, i militari hanno appurato che, in particolare, il materiale dato alle fiamme comprendeva rifiuti speciali, tra cui pneumatici, parti di autovetture, materassi, arredi in legno ed altro ancora.

Sul posto è stato richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno spento le fiamme, scongiurando così più gravi conseguenze per l’ambiente, evitando che il propagarsi del fuoco coinvolgesse gli automobilisti in transito sul tratto autostradale circostante.

FONTE: Legione Carabinieri “Sicilia” – Comando Provinciale di Messina

(81)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.