Beccati a rubare materiale edile: doppio arresto per tentato furto aggravato

Provano a rubare materiale edile da un casolare abbandonato, ma vengono beccati dai Carabinieri e arrestati in flagranza di reato per tentato furto aggravato in provincia di Messina. Sotto accusa due uomini di 48 e 49 anni, entrambi multati, inoltre, per violazione delle norme di sicurezza per il contenimento del coronavirus.

Nella giornata di sabato 2 maggio i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno arrestato in flagranza due uomini, il 48enne F.D. ed il 45enne A.R., ritenuti responsabili di tentato furto aggravato.

Nel corso del servizio di controllo del territorio di Pace del Mela, in provincia di Messina, i militari della Sezione Radiomobile hanno sorpreso i due uomini mentre erano intenti a sottrarre del materiale edile da un casolare abbandonato in una proprietà privata, utilizzando una piccozza ed altri arnesi atti allo scasso. I militari hanno rinvenuto diversi laterizi che i due avevano già prelevato e caricato su un’autovettura parcheggiata nei pressi. Tutto il materiale è stato restituito ai legittimi proprietari.

I due, entrambi incensurati, sono stati pertanto arrestati ed inoltre sono stati sanzionati per l’inosservanza delle disposizioni volte a limitare il contagio del Covid-19, in quanto fuori dalle proprie abitazioni senza un giustificato motivo.

FONTE: Legione Carabinieri Sicilia – Comando Provinciale di Messina

 

(159)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *