Barcellona. Fermati dai Carabinieri i presunti responsabili del tentato omicidio di Maggio

ARCORACI AntoninoARCORACI LuigiNella serata di ieri, i Carabinieri di Barcellona hanno eseguito il fermo di indiziato di delitto nei confronti di Antonino Arcoraci, 43 anni, e Luigi Arcoraci, 18 anni, rispettivamente padre e figlio, residenti a Barcellona, poiché ritenuti responsabili del reato di tentato omicidio ai danni del 32 enne Alessandro Maggio, avvenuto alle 3.30 circa del 25 Agosto scorso. I militari dell’Arma si sono recati a casa degli Arcoraci e hanno prelevato padre e figlio.

I due — secondo quanto stabilito dai Carabinieri —, nella serata del 25 Agosto, si sarebbero recati a casa della vittima e avrebbero esploso nove colpi di fucile contro Maggio, che si trovava davanti alla propria abitazione in compagnia della convivente. Fortunatamente, a parte una ferita alla testa riportata dal 32enne, il resto dei proiettili ha raggiunto l’autovettura in sosta, la porta e le finestre.

Il movente — sempre secondo gli investigatori — sembrerebbe scaturire dai rapporti conflittuali esistenti tra gli indagati e la persona offesa.

Dalle indagini condotte dai Carabinieri, sotto la direzione del Sostituto Procuratore Fabio Sozio, sono emersi gravi indizi di colpevolezza nei confronti di padre e figlio, nonché il pericolo di una loro fuga e di una possibile reiterazione del reato; ecco perché i due sono stati trasferiti prima in caserma e successivamente al carcere di Gazzi.

(50)

Categorie

Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *