Arrestato uno dei rapinatori della pasticceria “Freni”

Pubblicato il alle

1' min di lettura

E’ stato arrestato dai carabinieri in flagranza di reato, Alberto Aloisi, messinese di 36 anni già noto alle forze dell’ordine, poco dopo aver rapinato una nota pasticceria della zona sud. L’uomo, grazie all’aiuto di un complice, nella serata di mercoledì era  entrato nella pasticceria “Freni” di Contesse, armato di coltello e con il viso coperto.

Lì si è subito diretto verso il registratore di cassa, davanti  a clienti e dipendenti paralizzati, agguantando il cassetto contenente l’incasso della giornata. Una volta fuori dall’attività, ad attenderlo a bordo di uno scooter, c’era il complice , per la cui identificazione sono in corso indagini serrate. Due pattuglie della Stazione di Messina Gazzi e tre del Nucleo Radiomobile si sono subito messe alla ricerca dei due fuggitivi, ostruendo ogni possibile via di fuga.

Aloisi è stato intercettato a Santa Lucia sopra Contesse, poco dopo aver abbandonato lo scooter utilizzato per la rapina ed una volta perquisito ed immobilizzato ha ammesso le proprie responsabilità. Inoltre, Aloisi ha anche indicato il sito in cui era stato nascosto il registratore di cassa rubato con ancora all’interno una parte della refurtiva, che poi è stata restituita ai legittimi proprietari.

L’uomo è stato accompagnato nel carcere di Gazzi, prima di essere sottoposto all’affidamento in prova al servizio sociale: dovrà comunque rispondere di rapina in concorso.

(946)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.