Arrestato “l’eroe” che da mesi pestava moglie incinta e anziana suocera

carabinieri notte2L’ultima ” battuta” gli è stata “fatale” e i carabinieri lo hanno arrestato.

D.A. 34 anni, di Barcellona, era ancora una volta ubriaco, ieri alle 23 circa, quando ha cominciato a pestare la moglie, peraltro incinta di 4 mesi. “Attività” consueta – a detta della vittima – quella del giovane, che durante i pestaggi, oltre la moglie, colpiva spesso anche la suocera che aveva il “brutto vizio” di tentare di sottrare la figlia alle botte coniugali.

Ma ieri sera la giovane donna, forse più esasperata del solito, ha trovato la forza di chiedere l’intervento dei carabinieri. Una pattuglia del nucleo Radiomobile della Compagnia di Barcellona è giunta a casa della coppia. L’uomo, apparso in stato di agitazione, vedendo i militari dell’Arma, ha tentato di fuggire a bordo di uno scooter. Bloccato, li ha minacciati e ha tentato di aggredirli con calci e pugni. I Carabinieri, con difficoltà, sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo per i reati di: violenza e minaccia a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e minacce.

La vittima, nel frattempo, impaurita, si era nascosta dietro una vettura parcheggiata in strada, nel timore di essere raggiunta dal compagno. Immediatamente soccorsa dal 118 e trasportata in ospedale, accertamenti medici hanno fortunatamente riscontrato soltanto una forte contusione allo zigomo e nessuna lesione del feto.

D.A. è stato accompagnato al carcere di Gazzi, in attesa di essere sottoposto a interrogatorio di garanzia dal GIP del Tribunale di Barcellona.

(552)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *