Un 2018 ricco di eventi sotto il segno dello sport 

Ronaldo-Pogba-Griezmann-francia-portogallo-calcio-mondiali-europeiMentre i campionati di calcio di serie A e B volgono al termine, è tempo di bilanci e di considerazioni su quello che è successo nel corso di una stagione intensa. Non accadeva da un pezzo, sia per quanto riguarda la massima divisione che la serie cadetta di dover attendere fino alla fine per avere dei verdetti definitivi.

Tutto questo, unito poi all’attenzione mediatica del mondiale in Russia, nonostante la mancanza della Nazionale italiana, crea il giusto hype per quanto riguarda il calcio che più conta. La partita inaugurale, come di consueto vedrà la nazione ospitante in un inedito scontro con l’Arabia Saudita, dove il calcio è diventato uno sport emergente negli ultimi tempi.

Questa edizione di Coppa del Mondo avrà diversi motivi abbastanza inusuali che la renderanno meritevole di essere seguita e, sicuramente, altrettanta attenzione avranno i canali tematici con pronostici, statistiche e ogni informazione di sorta che riguarda sorteggi, classifiche e quote bonus scommesse per ogni gara di questa edizione della competizione mondiale di calcio.

Già i pronostici danno come squadre favorite l’Argentina di Messi, ma anche il Brasile, la Germania e poi ancora Spagna, Portogallo e Francia. Come da tradizione ci sarà una squadra rivelazione per ogni continente, mentre Polonia e Belgio, per quello che hanno dimostrato in fase di qualificazione, sono due formazioni da non sottovalutare. Il livello medio, fatta qualche eccezione è nettamente migliorato, come del resto avevamo già potuto notare durante la scorsa edizione in Brasile del 2014.

Nonostante l’assenza di Nazionali come quella italiana, olandese e cilena, per citarne sono alcune delle più conosciute, ci saranno alcuni dei più rappresentati calciatori del panorama internazionale che faranno parte di questa edizione del campionato mondiale di calcio 2018.

Undici sono le città dove verranno disputate le gare, tra cui naturalmente grande spazio per Mosca e San Pietroburgo. Sarà un’edizione dove il calcio europeo verrà ampiamente rappresentato, oltre che dalla nazionale russa, dai campioni del mondo in carica della Germania e di altre importanti teste di serie come Inghilterra, Belgio, Polonia, Spagna, Francia e Portogallo.

Come di consueto non mancheranno le formazioni del Brasile, dell’Argentina di Leo Messi e di altre squadre rappresentative per gli altri 3 continenti, ancora a secco sia per finali disputate che vinte.

Ritorna naturalmente dopo gli Europei la nazionale dell’Islanda, che è stata la rivelazione di Euro 2016, mentre ci saranno ancora alcune delle squadre che più hanno meritato la qualificazione come Uruguay, Costa Rica e Colombia, così come Australia, Iran, Giappone e Corea del Sud. Sono trentadue le squadre che andranno a comporre gli otto gruppi per quanto riguarda la prima fase a gironi. Il meccanismo è il medesimo di sempre che vede le prime 2 squadre qualificate per gli ottavi di finale che si terranno a partire dal prossimo 30 giugno. Ci attende dunque un mese di partite che verranno trasmesse tutte in chiaro, a livello di diritti televisivi, come non accadeva da anni, ormai. Importanti novità sul fronte tecnologico, con il VAR che farà il suo esordio anche in Coppa del Mondo. Le premesse per un evento spettacolare di carattere planetario ci sono tutte, evidentemente.

(76)

Categorie

Redazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *