Maria Fernanda Gervasi: «Sostegno ai giovani che intendono formare una famiglia»

L’inverno demografico, così lo hanno chiamato, e ci viene in mente un verso famoso, il titolo di un romanzo non meno importante. Ma quanto è invece lontana la poesia, in questo nostro inverno in cui la famiglia è sotto attacco, i matrimoni diminuiscono, le coppie sposate sono costrette ad economizzare su tutto e anche sui figli.

Abbiamo bisogno urgente di indicare e praticare una nuova strada, che apra veramente al sostegno ai giovani che intendono formare una famiglia; dobbiamo dar loro fiducia creando una rete di iniziative concrete, guardando a ciò che da diversi anni si fa già in molti paesi europei, come la Danimarca e la Francia, in cui si è riusciti ad invertire la tendenza negativa e i giovani hanno ripreso a formare famiglie e generare figli.

Anche in Italia le famiglie vanno incentivate con maggior forza, attraverso misure come il reddito di maternità, ovvero l’assegno mensile per ogni figlio a carico. Lo Stato deve far sentire la sua positiva presenza:  la posta in gioco è troppo alta per continuare a far finta di niente, per mascherare la gravità della situazione con vuote sociologie d’accatto. I genitori vanno presi per mano, aiutati con gli asili nido per i loro figli piccoli, e sostenuti sin dall’inizio con adeguate politiche per la prima casa.

In questi anni sono stata sempre vicina alle giovani famiglie, ho visto e toccato con mano le difficoltà, i dubbi, le paure, sul presente e sul futuro, tutto il retaggio di un mondo “sbagliato” e di una politica inadeguata che alla fine si abbatte proprio sui giovani, sulla loro speranza, sulla più grande e più bella delle loro speranze, quella di formare una famiglia e di avere tanti figli.

Questo è un problema italiano, ma è anche un problema europeo, che  proprio per questo motivo può essere risolto definitivamente solo in Europa.

(207)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *