Assemblea rovente della Uil-Fpl. I lavoratori condannano l’operato di Sirna

uil fplMassiccia la partecipazione dei lavoratori all’assemblea della Uil-Fpl, tenutasi a Palazzo Geraci.

“Il dibattito è stato molto serrato – si legge in una nota firmata da Pippo Calapai, segretario generale Uil-Fpl Messina– e i lavoratori, assieme al sindacato, hanno stigmatizzato condannando senza appello, l’azione amministrativa del manager dell’Asp, Gaetano Sirna, il quale, durante la propria gestione, non ha per nulla valorizzato le risorse umane, bensì ha rivolto la propria attenzione a privilegiare a macchia di leopardo, solo ed esclusivamente “alcuni Dirigenti dell’Area Medica”. Infatti nonostante già dal 24 gennaio scorso in delegazione trattante sia stato approvato il regolamento per l’applicazione dei criteri per la progressione economica orizzontale, a tutt’oggi nessuna azione positiva è stata portata avanti dall’Azienda, per avviare le procedure per la formulazione della graduatoria, necessaria per l’attribuzione della fascia economica ai lavoratori aventi diritto. Inoltre, ad oggi, ingiustificatamente non sono stati ancora determinati i fondi contrattuali relativi agli anni 2015/2016, indispensabili per quantificare il numero di Dipendenti che potranno godere del beneficio della progressione economica orizzontale. Anzi, in maniera, a nostro giudizio capziosa, il Direttore Generale dell’Asp di Messina, con nota del 27 aprile scorso, inviata a tutto il personale Dipendente dell’ASP, addebitava ad alcune organizzazioni sindacali,  tra le quali la UIL-FPL, la responsabilità del mancato avvio della procedura per la determinazione del numero complessivo dei lavoratori aventi diritto alla progressione economica orizzontale. E tutto ciò solo perché non gli era stato concesso la quota di circa 150 mila euro per progetti speciali. La Uil-Fpl ha semplicemente chiesto con propria nota prima di consegnare nelle mani del Manager Sirna, la quota del 5% dal Fondo della Produttività dei Lavoratori, a differenza di altre organizzazioni sindacali, la convocazione della delegazione trattante, così come previsto dalla normativa vigente, per definire non solo la reale consistenza dei Fondi della PEO relativi agli anni 2015/2016”.

A  conclusione dell’assemblea, il manager Gaetano Sirna, che si rifiutava in maniera perentoria di incontrare la delegazione sindacale, a seguito di fortissime proteste da parte dei Lavoratori, ha ricevuto la Segreteria Provinciale della Uil-Fpl e, nel corso del brevissimo incontro che si è tenuto, si è impegnato a deliberare la costituzione dei fondi, nonché a pubblicare l’avviso interno a tutti i lavoratori dell’Area del Comparto, per la presentazione dei titoli utili per partecipare alla selezione per la PEO.

“Pertanto, la Uil-Fpl auspica che il manager dell’Asp di Messina, mantenga quanto è stato concordato e, che entro la fine di questa settima pubblichi le Delibere della Costituzione dei Fondi e, il tanto agognato Bando per la partecipazione alla Selezione per la Fascia Economica Orizzontale. Nel caso di inadempienza, si attiverà tutta una serie di iniziative atte a garantire i diritti dei Lavoratori”, conclude Pippo Calapai.

(468)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *