Elezioni Messina. Si chiude l’era di Renato Accorinti

Primo piano sindaco Renato AccorintiAmministrative 2018. Si chiude la prima fase della tornata elettorale che, portando al ballottaggio Dino Bramanti e Cateno De Luca, segna la fine dell’Amministrazione Accorinti. La Giunta attualmente in carica non ha passato il primo turno, tenendosi ben lontana dai numeri che nel 2013 avevano segnato la vittoria del Primo Cittadino uscente.

Il professore di educazione fisica che cinque anni fa era riuscito ad andare al ballottaggio e a battere, contro ogni pronostico, il candidato del centrosinistra Felice Calabrò, oggi ha perso le elezioni. Se nel 2013, infatti, era riuscito a raggiungere il 23,88% con 19.540 voti al primo turno e successivamente il 52,67% al ballottaggio con 47.866 preferenze, oggi si è fermato al 14,22%.

È con una dose non indifferente di malinconia e preoccupazione per le cose lasciate in sospeso, per i progetti in cantiere che non potrà portare a compimento, che il Sindaco si prepara a lasciare il posto al suo successore. Si conclude così, con l’ultimo appello all’accoglienza delle scorse ore, la legislatura Accorinti, nata da una visione politica che, se era riuscita cinque anni fa a convincere gli elettori, non ha potuto fare altrettanto oggi.

Di seguito, i dati degli scrutini seguiti alle elezioni amministrative 2013 (primo turno e ballottaggio) e 2018 (primo turno).

Dati 2013

Primo turno
Elettori: 201.739
Votanti: 141.662 (70,22%)
Voti Accorinti: 19.540 (23,88%)

Ballottaggio
Elettori: 201.739
Votanti: 92.413 (45,81%)
Voti Accorinti: 47.866 (52,67%)

Dati 2018

Primo turno
Elettori: 196.911
Votanti: 127.947 (64,98%)
Voti Accorinti: 16.945 (14,22%)

 

(1050)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *