Elezioni. Antonio Saitta su Metroferrovia: «Sì a biglietto integrato e riqualificazione»

antonio-saitta-amministrative-2018-messinaMessina. Il candidato sindaco del centro-sinistra Antonio Saitta accoglie la proposta di Uiltrasporti in merito alla creazione di un biglietto unico integrato con cui i cittadini possano accedere a Metroferrovvia, tram e bus.

«Ritengo ottima la richiesta del sindacato Uiltrasporti di realizzare un biglietto integrato tra Metroferrovia, tram e bus, a 2 euro, che agevoli gli spostamenti dei messinesi a un prezzo più accessibile rispetto le tariffe attuali e crei un efficiente collegamento a pettine tra gli autobus che servono i villaggi e le stazioni – ha dichiarato Saitta. È una richiesta fatta in passato da altre sigle sindacali e una battaglia che, da anni, sostengono anche i nostri consiglieri delle Circoscrizioni Sud».

Per quel che riguarda, in particolare, la Metroferrovia che collega i villaggi della zona Sud al Centro cittadino, il candidato alla carica di primo cittadino ha commentato: «Il servizio non è mai decollato completamente, anche perché il prezzo rimane troppo elevato e non c’è, appunto, integrazione. Sarà necessario – ha chiarito – che il Comune, e quindi la prossima amministrazione, si impegni su questo fronte sollecitando la Regione siciliana e Trenitalia a trovare le coperture finanziare necessarie».

metroferrovia di Messina foto del reportage di Uiltrasporti«Il biglietto integrato, ovviamente, deve andare di pari passo con la riqualificazione delle stazioni ferroviarie attraversate» ha aggiunto Antonio Saitta. Le condizioni in cui versa la Metroferrovia di Messina sono state recentemente oggetto di un reportage fotografico realizzato, appunto, da Uiltrasporti. Nelle pagine di commento alle immagini si è evidenziato, infatti, lo stato di incuria in cui versano le stazioni e le aree limitrofe ed è stata proposta, tra le altre cose, l’ipotesi di un biglietto integrato tra i diversi mezzi di trasporto pubblico.

«È inaccettabile che le soste della Metroferrovia marciscano nel degrado più assoluto e il traffico caotico della zona sud continui a soffocare Messina e i messinesi – ha osservato il candidato sindaco del centro-sinistra. Oggi le stazioni si presentano degradate e insicure, considerata l’illuminazione carente, o in alcuni tratti assente, e la mancanza di manutenzione delle strutture, che devono diventare accoglienti e funzionali».

«Il collegamento con il centro città è una risorsa indispensabile per gli abitanti dei villaggi a Sud di Messina – ha concluso Antonio Saitta. Migliorare il servizio favorirebbe sempre più l’utilizzo dei mezzi pubblici, con grandi benefici sul traffico veicolare e per l’ambiente».

(La foto della stazione fa parte del reportage realizzato da Uiltrasporti)

(64)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *