Trischitta propone “Messina in Rosa”: parcheggio gratis (o quasi) per le mamme

Foto di repertorio parcheggi rosa per le mammeMessina. Il candidato sindaco Pippo Trischitta aggiunge un nuovo punto al suo programma elettorale: parcheggi gratis o scontati per le mamme con figli in età scolare.

Ai progetti di ampio respiro, il candidato di “Messina Splendida”, affianca idee rivolte direttamente a migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Pippo Trischitta in occasione della Festa della Mamma, celebrata ieri, introduce il progetto “Messina in Rosa”. A supporto dell’idea l’avvocato Mimma Di Santo, specializzata in Diritto dell’immigrazione e Garante dell’infanzia a Fondachelli Fantina, candidata nella lista dell’ex-consigliere comunale.

«Pippo Trischitta – spiega l’avvocato Di Santo – afferma che un buon sindaco deve amministrare con la diligenza del buon padre di famiglia. Io aggiungo che ci vuole pure l’amore di una madre. E proprio a loro si rivolge l’iniziativa “Messina in Rosa”».

L’idea consiste nel dotare di una card le donne con figli in età scolare o incinte a partire dal terzo mese di gravidanza. Per le signore “in attesa”, come si legge nella nota diffusa da Trischitta, si assicura la totale gratuità della sosta negli stalli a pagamento: basterà esporre sul cruscotto la suddetta card. Per le altre mamme si usufruisce di uno sconto sul convenzionale tagliando “Gratta e sosta”.

«Non si tratta dei soliti “parcheggi rosa” – spiegano i due candidati di “Messina Splendida” – stalli in numero limitato da andare a ricercare. In questo caso, la mamma sempre di corsa per conciliare tutti gli impegni familiari, soprattutto dedicati ai bambini, può lasciare l’automobile in qualsiasi parcheggio usufruendo di una semplice quanto efficace agevolazione».

«Spesso è davvero difficile gestire le mille cose da fare – prosegue l’avvocato Di Santo – e questo progetto rappresenta un aiuto reale alle famiglie che costituiscono il nucleo della città».

«Con la card “Messina in Rosa” – conclude Trischitta – oltre a venire incontro ai piccoli grandi problemi delle mamme messinesi, si può, al tempo stesso, arginare il problema della sosta selvaggia: fin troppo presente nella nostra città».

(105)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *