Elezioni. Cateno De Luca: «16 milioni per 1000 posti di lavoro l’anno destinati ai giovani»

Foto di Cateno De Luca che presenta il suo programma elettorale per le elezioni MessinaAmministrative 2018. Il candidato sindaco Cateno De Luca propone di destinare 16 milioni di euro per l’istituzione di tirocini formativi, indirizzati annualmente a 1.000 giovani, da svolgere all’interno di aziende grazie alla collaborazione tra pubblico e privato.

I fondi, stanziati dal Comune di Messina e destinati al triennio 2019-2021, sarebbero così distribuiti: 5 milioni di euro per il 2019; 8 milioni di euro per il 2020; 3 milioni di euro per il 2021. Secondo il progetto illustrato, l’azienda che accetterà di prendere con sé un giovane tirocinante dovrà corrispondergli, per il primo anno, un’indennità mensile di 300 euro e sarà dispensata, come previsto dalle normative, dal versamento dei contributi. Entro i due anni successivi al termine dell’attività formativa, secondo il progetto di De Luca, dovrebbe scattare l’inserimento comunale.

Si tratta di una misura pensata per combattere la disoccupazione giovanile partendo dalla formazione in un contesto lavorativo, ideata con la concertazione e il supporto tecnico di rappresentanti sindacali e organizzazioni datoriali. Per quel che riguarda i costi che le casse comunali dovrebbero sostenere, il candidato sindaco ha parlato di un contributo di 500 euro per il primo anno e di 300 euro per il secondo.

In caso si rivelasse necessario, ha spiegato Cateno De Luca, sarà prevista anche l’ipotesi di utilizzare fondi regionali, in particolare i PO FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale).

(240)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *