Studentessa UniMe vince i mondiali di canottaggio insieme alla sorella

serena e giorgia lo bue vincitrici dei mondiali di canottaggio 2018 in bulgariaSport. Le sorelle Lo Bue, Serena, studentessa di Scienze motorie presso l’Università degli Studi di Messina (UniMe) e Giorgia, conquistano il titolo mondiale di canottaggio nel due senza pesi leggeri a Plovdiv, in Bulgaria. Le due atlete, palermitane ma legate alla città dello Stretto, dove spesso si allenano, ospiti della Canottieri Thalatta, sono state ricevute questa mattina dal Rettore dell’Ateneo Peloritano Salvatore Cuzzocrea che ha fatto loro i complimenti.

«Siamo molto contente – ha commentato Serena – che l’Ateneo di Messina abbia voluto incontrarci per gratificare i nostri sforzi e il nostro successo ottenuto in Bulgaria. È un onore essere qui perché significa che UniMe avverte e apprezza non solo i miei successi, ma anche quelli di altri studenti-atleti. L’Università dimostra di tenere alla formazione sportiva e mi ha messo nelle condizioni di poter perseguire questo traguardo».

Nel corso dell’incontro, cui hanno preso parte anche il professor Daniele Bruschetta, Coordinatore di Scienze motorie, sport e salute e Riccardo Uccello, allenatore della Canottieri Thalatta, le giovani sorelle Lo Bue hanno discusso della loro strategia ed espresso la loro felicità per la vittoria, raggiunta staccando le rivali di ben 15 secondi.

le sorelle lo bue, vincitrici dei mondiali di canottaggio insieme al rettore cuzzocrea all'università degli studi di messina«Siamo felici per la vittoria – ha dichiarato Giorgia. Nonostante fossimo fra le favorite è sempre difficile confrontarsi con altri equipaggi. Le americane hanno una lunga tradizione nel canottaggio ed è stato molto bello riuscire a batterle». Sembra siano state proprio le statunitensi le loro principali avversarie che, come hanno spiegato le due atlete siciliane: «Nella preliminary race ci hanno affiancato per metà gara e durante la finalissima pensavamo che sarebbe stato ancora più complicato. Invece, probabilmente, hanno sbagliato l’impostazione della gara».

Un grande successo, insomma, che sembra preludere per le due ragazze, poco più che ventenni, a un futuro altrettanto roseo nel mondo del canottaggio.

(La foto in evidenza è stata reperita tramite la pagina Facebook di Serena Lo Bue)

(878)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *