Pallavolo-Serie C. Domani, il derby Cresci in Rete – Savio

12170275_10208050608365851_1352339618_nDomani, al PalaJuvara”, con inizio alle 17, la Cresci in Rete affronterà il Savio nella seconda uscita stagionale in Coppa Sicilia. Sfida interessante, che potrà fornire ulteriori indicazioni dopo il primo test ufficiale della scorsa settimana, quando la compagine guidata dal coach Giovanni Russo si è arresa al PalaJungo di Giarre contro la Amici del Volley.

“Sarà un’altra tappa che ci proietterà verso l’inizio del campionato – dice il tecnico Russo -. Il girone in cui siamo stati inseriti per questa edizione della Coppa Sicilia, ci ha permesso di confrontarci con due squadre di spessore. Domani, in particolare, quello con il Savio sarà un match contro la candidata alla vittoria del prossimo campionato. Sfida che noi – sottolinea il coach – affronteremo con assoluta serenità e con la consapevolezza di voler sfruttare l’ennesima occasione per testare i nuovi ingressi e provare a tradurre in campo i meccanismi sui quali lavoriamo durante la settimana”.

Per Federica Sicari, centrale del club del presidente Giorgio Caprì, sarà un ritorno al passato: “Sono cresciuta nel Savio, club in cui ho giocato per nove anni consecutivi. Poi sono passata alla Cresci in Rete, una scelta che rifarei, perché qui mi sono ambientata subito. Dal punto di vista agonistico, abbiamo la consapevolezza che affronteremo una squadra tosta, che vanta un roster abbastanza importante. Per noi sarà l’ennesima opportunità per rodare gli ingranaggi. Quindi, comunque vada, sarà un’occasione ricca di contenuti positivi”. Proverà a riconfermare quanto di buono fatto in occasione del primo turno di Coppa Sicilia, la più giovane del roster Cresci in Rete, Giulia De Luca, palleggiatrice classe 2001: “A Giarre è stata una partita molto positiva, a prescindere dal risultato. Ho cercato di dare il meglio di me, e mi ritengo soddisfatta della prestazione. Il Savio? Una partita in cui non abbiamo nulla da perdere, che affronteremo senza ansie particolari”.

(13)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *