Pallavolo- Sergio Finanze è il nuovo responsabile tecnico della associazione sportiva Crescere Insieme

PallavoloL’associazione sportiva Crescere Insieme del presidente Giorgio Caprì, dopo la felice conclusione della stagione sportiva 2012/2013, caratterizzata dalla partecipazione alle attività federali Fipav-settore femminile (minivolley I e II livello, under12, 13, 14, 16 e 1^ divisione) e al raggiungimento di un ottimo secondo posto a livello provinciale nella categoria under 14, guarda già al futuro. Il direttore generale Roberto Bombara, incaricato dall’associazione sportiva,  sta valutando  le attività da svolgere nella stagione 2013-2014, a partire dai progetti scuola che coinvolgono otto istituti scolastici con finalità motorie ma anche sociali. Ma non solo.

La prima azione è l’ufficializzazione dell’ingresso nel gruppo di lavoro del professor Sergio Finanze, figura storica nell’ambito del volley cittadino, considerato uno dei migliori tecnici del territorio per il suo passatto ma anche per la sua nota capacità di lavorare con i giovani. «E’ infatti tra i pochi – afferma Bombara -, che può vantare presenze nella panchine di serie A1 con la storica “Mangiatorella”, primo formatore di tantissimi ragazzi e ragazzi che oggi praticano la pallavolo in società di vertice della provincia messinese. La sua presenza arricchisce in maniera considerevole la nostra squadra». Finanze avrà il ruolo di responsabile tecnico del settore pallavolo dell’associazione Crescere Insieme ed inoltre sarà l’allenatore della prima squadra. Nei prossimi giorni inizierà a porre le basi per definire lo staff e costruire gli organici che affronteranno i vari campionati federali.

Ad aiutarlo ci sarà Flavio Ferrara, nuovo allenatore della Pallavolo Messina, prima squadra della città (milita in B1) e seconda regionale dopo il Volley Brolo. «L’incarico assegnato ci rende orgogliosi come associazione – continua Bombara -, essendo stato Flavio un componente fondamentale nella struttura della Crescere Insieme. Manterrà comunque un ruolo dirigenziale».

Dunque l’attività va avanti e cresce, partecipando ai campionati federali ma al contempo “muovendosi” nelle scuole. Sono stati recentemente depositati nuovi progetti in 12 istituti scolastici cittadini di differente ordine e grado. «Non smetteremo mai di lavorare sul territorio, perché riteniamo che lo sport sia servizio e stimolo per la collettività», ha concluso Bombara.

(43)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *