Pallavolo – L’Elettrosud Brolo osserverà un turno di riposo, settimana soft di lavoro

PallavoloCon l’Elettrosud che vedrà dai box la terza giornata di campionato, dovendo osservare il prescritto turno di stop, per via del numero dispari di squadre iscritte al campionato, e, dopo la lunghissima trasferta del PalaFabris, sono stati concessi a Mengozzi e compagni due giorni di riposo. I ragazzi torneranno, quindi, a vedersi in sala pesi mercoledì mattina, quando inizierà la preparazione per la trasferta di Reggio Emilia contro la Conad di Luca Cantagalli, in programma il 28 ottobre prossimo.
Ancora una volta è il presidente Salvo Messina a ritornare sulla infruttuosa trasferta padovana: “ Peccato perché i ragazzi non solo avevano approcciato molto bene l’incontro,  ma addirittura hanno continuato a giocare a viso aperto e ad armi pari contro una corazzata qual è la Tonazzo Padova. Durante il primo set abbiamo avuto l’opportunità di chiudere il parziale quando si era sul 22 a 19 in nostro favore. Sarebbe bastato mantenere un cambio palla regolare e probabilmente la storia della partita sarebbe cambiata. Anche gli altri set, oltre quello vinto, ci hanno visto protagonisti, spesso in vantaggio, e certamente non abbiamo fatto la comparsa al cospetto di una grande del campionato. Diciamo che nei momenti topici della partita ci è mancata un po’ di lucidità sotto rete. Sono errori di “gioventù” che sicuramente col passare delle giornate non si ripeteranno. Un mio personalissimo plauso, a cui si aggiunge quello dei giocatori e dello staff tecnico, va alle due tifoserie organizzate, gli “Audaci” ed i “Leones Ultras” che ancora una volta, facendo notevoli sacrifici, anche economici, sono stati presenti nella trasferta più lunga del campionato incitando e sostenendo la squadra per tutta la gara, soverchiando per intensità e continuità il tifo locale.  Adesso ci aspetta un turno di riposo, prima del tour de force che ci vedrà impegnati in 3 partite, due fuori (Reggio Emilia e Mofetta) ed una in casa (Potenza Picena), nel giro di sette giorni dal 28 ottobre al 4 novembre”.

(40)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *