Pallanuoto-Serie A. Wp Despar Messina “annega” il Prato

WP DESPAR MESSINAEsordio con vittoria per la Waterpolo Despar Messina che alla piscina Cappuccini, davanti ad una discreta cornice di pubblico,  regola il Prato per 5-4 al termine di una gara combattuta ma che le peloritane hanno avuto il torto di tenere viva per aver mal gestito le azioni in superiorità numerica. A decidere il match è stata una rete di Ursula Gitto che, a poco più di due minuti dalla fine, ha trafitto il portiere toscano Gigli  sfruttando a dovere l’uomo in più. Un gol speciale per la ragazza milazzese che oggi festeggia nel migliore dei modi il suo 22esimo compleanno.

La Waterpolo Despar Messina ha ben giocato in difesa, concedendo poco alle toscane solo tiri difficili.  In gran spolvero il portiere Giulia Gorlero, alla sua prima con la nuova calottina, che con le sue parate ha dato sicurezza alla squadra.

Da rivedere, invece, la fase offensiva dove Rosaria Aiello, nel ruolo di centroboa, si è battuta con coraggio, conquistando parecchi falli senza, tuttavia, essere assecondata dalle compagne. La squadra peloritana temeva questa “prima” perché il Prato ha, comunque, dimostrato di essere più forte rispetto a quello della passata stagione e di poter, legittimamente, aspirare ad un posto nelle prime sei. La squadra del presidente Felice Genovese sabato prossimo giocherà ad Imperia.

 

CRONACA– Come detto in premessa, la partita è stata caratterizzata più dalle difese che dagli attacchi, con troppi errori in fase di conclusione. Ecco spiegato l’uno a zero del primo tempo firmato da Federica Radicchi. Nel secondo parziale, Prato pareggia con Albiani nell’unica sbavatura di Giulia Gorlero, ma poi subisce il ritorno della Waterpolo Despar Messina che segna ancora con un siluro di Radicchi e si porta sul doppio vantaggio con Morvillo in superiorità. Sembra il preludio ad un facile  successo ed, invece, le peloritane si lasciano avvicinare e poi agganciare nel punteggio dalla doppietta dell’ispirata Bartolini che realizza il suo secondo gol personale in superiorità. Con Radicchi gravata di due falli, la Waterpolo Despar Messina si rimette a macinare gioco e Garibotti sorprende dalla distanza Gigli per la rete del nuovo sorpasso. Prato, però, non molla e a tre minuti dalla conclusione un perfetto lob della nazionale Tabani supera Gorlero. Un ceffone per le padrone di casa che nell’azione successiva ritrovano il definitivo vantaggio con Gitto che regala la vittoria al “sette” giallorosso. Nel convulso finale, le toscane cercano la rete del pareggio ma la fase difensiva peloritana si dimostra all’altezza del compito. Da segnalare nella Waterpolo Despar Messina, i debutti dell’americana Lopez e D’Agata, quest’ultima tornata a giocare dopo un anno d’inattività.

 

COMMENTO AL MATCH– Il tecnico messinese Maurizio Mirarchi vede il bicchiere mezzo pieno dopo la vittoria al debutto: “ La prima partita non è mai facile, abbiamo difeso bene, anche se, indubbiamente, potevamo far meglio in attacco, ma per il momento va bene così anche se il punteggio è rimasto in bilico contro un avversario che darà filo da torcere a chiunque. Giulia Gorlero ha giocato una partita quasi perfetta e ci farà compiere il salto il qualità al momento giusto. Rotto il ghiaccio puntiamo a fare grandi cose”.

 

TABELLINO- Wp Despar Messina- Wp Prato 5-4  ( 1-0, 2-1, 1-2, 1-1 )

Wp Despar Messina: Gorlero, Lopez, Gitto 1, Arruzzoli, Morvillo 1, Radicchi 2, Garibotti 1, D’Agata, Zaffina, Aiello, Marchetti, Bosurgi, Laganà. All. Mirarchi.

Mediostar Prato: Gigli, Pelagatti, Giachi, Lapi, Bosco, Repetto, Galardi, Tabani C., Albiani, Merli, Francini, Bartolini 2, Tabani E. All. Bologna.

Arbitri: Centineo e Magnesia. Sup. num.: Messina 2/8, Prato 1/4.

Questo il quadro dei risultati della prima giornata: Padova-Acquachiara 28-4, Bologna-Imperia 9-6, Orizzonte Catania-Cosenza 17-14, Rapallo-Bogliasco 8-8.

Classifica: Padova, Wp Messina, Catania e Bologna 3, Rapallo e Bogliasco 1, Prato, Imperia, Cosenza e Acquachiara 0.

 

Foto di Roberta Fazio

(94)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *